venerdì 26 dicembre 2008

IL BAGNETTO

Mentre viene lavato, il piccolo può gradire molto che gli parliate o gli offriate giochini in modo da rendergli questo momento particolarmente piacevole.
Lasciate il bimbo immerso in acqua un po di piu se vedete che si diverte.
Se invece protesta, piange, si irrigidisce non vuol dire che non ama l’acqua.
In questo caso sarà il caso di capire le ragioni di questo disagio e provare a rifare il bagnetto dopo qualche giorno.
Se d’estate fa molto caldo, si può far fare al piccolo piu bagnetti al giorno.
Il bagnetto può essere seguito da un leggero massaggio, che induce rilassamento e predispone al sonno.
L’esperienza, comunque, insegna che se il bambino dimostra gradimento per il bagnetto, che rappresenta un momento felice, quasi un gioco, non vi è alcuna controindicazione nel lavarlo anche ogni giorno.

Ricordate: non si deve abbandonare mai, nemmeno per un attimo, il bambino da solo nella vaschetta, infatti, a parte il rischio di annegamento che può verificarsi anche in condizioni di ridotto volume di acqua, il piccolo può inalare acqua schizzata o riversata sul volto giocando con contenitori cavi, ecc. oppure, scivolando, può spaventarsi e procurarsi piccoli traumi.

Infine non deve essere posto in prossimità di erogatori di acqua (rubinetti, miscelatori, ecc.) per il rischio di ustioni di acqua ad alta temperatura.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver condiviso con noi questo blog

Si è verificato un errore nel gadget